© Todaro Sport - 2020
il carrello è vuoto..

Trofeo Rally Surfcasting Overnight

18/04/2015

pubblicato da: Marco Donzelli

Todaro Sport in collaborazione con il Team Roses organizza per l 11 Luglio 2015 la seconda edizione del Trofeo Rally overnigth. Anche quest anno è confermata la formula vincente dell anno passato, libertà di scelta del campo gara, gara con classifica individuale e ricchissimo monte premi. Il regolamento e la lista premi, così come la quota di iscrizione sono in fase di elaborazione. Confidando nella buona riuscita dell evento così come l'anno passato, invitiamo tutti a partecipare.


R E G O L A M E N T O P A R T I C O L A R E
Art. 1 - DENOMINAZIONE
Il negozio Todaro Sport indice ed organizza la competizione che si svolgerà in un unica prova in data 11 Luglio 2015 sugli arenili che vanno da Maccarese a Giannella.
Art. 2 - ORGANIZZAZIONE
La manifestazione è retta dal qui presente Regolamento Particolare. Tutti i partecipanti, per effetto della loro iscrizione, dichiarano di conoscere ed accettare le norme ivi contenute.
Art. 3 - CAMPO DI GARA
La manifestazione si svolgerà dalle spiagge di Maccarese a quelle di Giannela.
Art. 4 - ISCRIZIONI
Le iscrizioni, dovranno pervenire ai seguenti indirizzi mail:
todarosport@todarosport.com entro e non oltre il 4 Luglio 2015
Per info :
Todaro Sport fisso 06.99222757 cell.373.8575570
LE ISCRIZIONI SI INTENDONO VALIDE SOLO DOPO AVER EFFETTUATO IL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO D ISCRIZIONE
La mancata partecipazione alla manifestazione, quale ne sia il motivo, non dà il diritto al rimborso dei contributi versati. Il contributo di iscrizione è fissato in € 30.00 a persona e da il diritto di accedere alla premiazione individuale. Elenco premiazione definitivo sarà esposto al raduno concorrenti.
Art.6 - RADUNO
Tutti i concorrenti dovranno trovarsi a disposizione dell organizzatore indicativamente alle ore 16.00 del giorno 11 Luglio 2015 presso il negozio Todaro Sport via Odescalchi 33 a Ladispoli (RM).
Saranno considerati assenti i concorrenti che non si presenteranno all ora del raduno, o che non abbiano provveduto a comunicare il ritardato arrivo, anche a mezzo telefono. In caso di condizioni meteo-marine avverse, l orario del raduno dei concorrenti può subire rinvii nell arco della giornata. La comunicazione dovrà avvenire mediante avviso scritto e affisso nel luogo del raduno da parte del direttore di gara. La comunicazione dovrà contenere la nuova località del raduno, il giorno e l ora. La stessa dal momento della sua affissione diventerà parte integrante del regolamento, che tutti i partecipanti per effetto della loro iscrizione sono tenuti a conoscere ed osservare.
Art.7 - INIZIO E TERMINE DELLA GARA
La gara avrà inizio il giorno 11 Luglio 2015 alle ore 20.00 e terminerà con la consegna dei cartellini da parte dei giudici assegnati ai vari gruppi partecipanti alle ore 07.00 di domenica 12 Luglio 2015 presso il BAR ROSETTA IN VIA AURELIA km 47,700 FURBARA (RM)
ll segnale d inizio e di termine della gara verrà dato mediante segnalazione del giudice assegnato.
Art. 8 - VALIDITA DELLA MANIFESTAZIONE
La gara si svolgerà con due canne per concorrente con massimo 3 ami cadauna e avrà una durata che varierà in base alla distanza di percorrenza che i vari gruppi decideranno (partecipanti no giudici) di affrontare e che i vari giudici calcoleranno in base al viaggio dell andata.
Saranno quindi i giudici a stabilire il fine gara ed il ritiro del cartellino per poter poi riconsegnare in tempo (ore 07.00 del 12 Luglio 2015) senza mettersi in pericolo oltrepassando i limiti di velocità stradali.
Al termine della prova saranno effettuate le operazioni di pesatura del pescato e redatte le classifiche. I concorrenti potranno accedere alla loro postazione nel momento in cui credono più opportuno. Nel caso che, per sopravvenute condizioni meteo-marine avverse, sia posta in pericolo l incolumità dei concorrenti, o si comprometta la regolarità della gara, il Direttore può decretare la conclusione anticipata della prova. Se la prova ha avuto regolare svolgimento per almeno la metà del tempo stabilito, sarà ritenuta valida a tutti gli effetti e le classifiche redatte regolarmente. In caso di improvvisi temporali il Direttore di Gara può sospendere momentaneamente la gara (stand by) con il ritiro immediato delle lenze in mare, al fine di evitare il contatto con le attrezzature pescanti. In questo caso la competizione potrebbe riprendere, dopo il passaggio del temporale ed il tempo perduto potrà essere recuperato ad insindacabile giudizio del Direttore di Gara. Durante questa fase i concorrenti non possono avvicinarsi alle attrezzature pescanti. Compete al Direttore di gara, in relazione alle condizioni atmosferiche o di visibilità, dare inizio, ridurre, sospendere o concludere una manifestazione.
Art. 9 - PREDE VALIDE
Ai fini della classifica saranno considerati validi i pesci catturabili con le tecniche consentite dalle norme di gara, nel rispetto delle misure minime di legge e riportate nella allegata tabella che sarà parte integrante del presente regolamento. Il punteggio da assegnare è in base al peso senza alcun bonus aggiuntivo. (razza no gronco si)
Per le prede valide per la pesatura, il controllo, ufficiale ed insindacabile, della misura sarà effettuato al momento della pesatura dei medesimi da parte dell Ufficiale di Gara incaricato. All atto della misurazione non è ammessa alcuna tolleranza. Ai fini della classifica non sono validi razze, molluschi, crostacei, cefalopodi, sarde ed acciughe. Gli Atleti potranno assistere a tale operazione.
Art. 10 - CONDOTTA DI GARA
Tutti i partecipanti sono tenuti al rispetto del presente Regolamento.
In particolare sono tenuti ad osservare le seguenti disposizioni:
a) tenere un contegno corretto nei confronti degli Ufficiali di gara e di tutti gli Incaricati dall Organizzazione;
b) sottoporsi, se richiesto, ad un controllo prima dell inizio della gara ed a eventuali successivi accertamenti da parte degli Ufficiali di gara, anche con gara in corso;
c) il concorrente deve operare nel posto da lui scelto, come indicato al successivo punto p . L azione di pesca può essere esplicata esclusivamente nello spazio scelto. Non deve essere invaso lo spazio assegnato a posti contigui anche se liberi, ne spazi neutri. Nel caso che il pesce allamato richieda l invasione dello spazio contiguo, a relativa azione di pesca deve essere favorita dai concorrenti dei posti vicini, anche con il ritiro delle proprie attrezzature. E' consentito l'uso del raffio per il ricupero delle prede allamate, anche a piede bagnato. Nel caso di necessità per l uso del raffio può essere richiesta la collaborazione del solo ufficiale di settore . L uso del raffio è consentito in forma strettamente personale esclusivamente per il recupero delle prede allamate e non potrà essere dato ne ricevuto in prestito;
d) dopo l inizio gara e fino al termine della stessa e la consegna del sacchetto con il pescato, il concorrente non può ricevere ne prestare aiuto (salvo quanto prima indicato), avvicinarsi ad altri concorrenti o estranei, ne da questi farsi avvicinare. Il concorrente, che per qualunque motivo deve
allontanarsi dal proprio posto, deve avvertire il proprio ufficiale di gara lasciandogli il pescato, contenitore ed attrezzatura e dovrà interrompere l azione di pesca con il ritiro delle canne dall acqua;
e) a fine gara, ogni concorrente resta fermo al proprio posto nell attesa che l Ufficiale incaricato ritiri il pescato. Firma poi il cartellino a convalida delle prede. E' fatto obbligo di consegnare il sacchetto anche se vuoto o in caso di abbandono prima della fine della gara. Non ottemperando alle predette
disposizioni il concorrente sarà considerato assente.
f) gli accompagnatori, ed i rappresentanti di Società, eventualmente ammessi, devono tenere un contegno corretto nei riguardi degli Ufficiali di Gara e dei concorrenti;
g) il pescato deve essere conservato in un contenitore con acqua ma consegnato nel sacchetto asciutto e pulito. Tale sacchetto sarà fornito dall Organizzazione. Il concorrente è l unico responsabile del pescato sino alla firma del cartellino comprovante il numero di catture effettuate e la relativa consegna del pescato stesso all ufficiale di gara incaricato.
h) durante l azione di pesca è consentito usare un massimo di due canne della lunghezza massima di metri 5 (cinque). Su ogni canna si possono montare al massimo tre ami. Ogni concorrente può avere un numero illimitato di canne di riserva. Alle eventuali canne di riserva non possono essere collegati terminali o piombi, quindi possono avere il solo aggancio per la trave terminale. E' consentita la riserva di calamenti o travi terminali innescati. Non è ammessa alcuna forma di pasturazione ne l'utilizzo di sostanze chimiche. E' consentito l eventuale uso di qualunque materiale anche fluorescente o fosforescente, purchè gli stessi siano inseriti sul bracciolo e non
sull amo (N.B. Il materiale inserito sul bracciolo può anche toccare l amo purchè non sia inserito sullo stesso);
i) non è consentito posizionare alcun tipo di galleggiante su braccioli scorrevoli sul trave e comunque non può essere di dimensioni tali da annullare il peso e la funzione del piombo. (N.B. Il galleggiante può essere inserito: su braccioli bloccati tra due nodi o perline o simili, distanti tra loro pochi mm; su braccioli fissati direttamente sul trave; su travi terminali con piombo scorrevole).
j) la misura dell amo è libera; gli stessi possono essere di qualunque colorazione;
k) a fine gara eventuale pesce allamato ancora in acqua non è valido;
l) le esche sono libere ad esclusione degli artificiali, del bigattino o simili e del sangue. Il pesce utilizzato come esca deve essere decapitato se previsto tra le prede valide per l innesco;
m) durante le ore notturne il concorrente deve essere munito di sorgente luminosa il cui fascio non può essere indirizzato sui concorrenti vicini o in direzione del mare. Coloro che, per motivi diversi, si dovessero trovare in difficoltà, lampeggeranno ripetutamente verso il concorrente a fianco, il quale tempestivamente accorrerà in soccorso;
n) in caso di variazione della marea è consentito uno spostamento parallelo dei posti di gara in relazione al bagnasciuga;
o) piombatura minima 50 grammi. Il peso del piombo dovrà essere adeguato, nei limiti possibili, alle condizioni meteo-marine al fine di evitare l invasione della postazione laterale. Non è consentito l uso di bombarde o simili, e di temolini;
p) ogni partecipante deve operare con le canne nello spazio compreso fra la sua postazione scelta e quella del vicino senza creare ad esso alcun disagio, lo spazio tra i due eventuali picchetti (eccezione tripode) deve essere di venti metri circa ed il giudice concorrente posizionato il più centrale possibile.
q) è assolutamente vietato il lancio pendolare;
r) ogni cattura deve essere segnalata immediatamente al concorrente più vicino in caso di assenza dell Ufficiale. Tale atto è obbligatorio anche se non esclude eventuali reclami.
Sul cartellino personale del concorrente deve riportarsi, a cura del Giudice di Gruppo il tipo e la misura della preda oltre alla convalida dello stesso con la firma.
s) I concorrenti non possono esercitare l azione di pesca in luoghi sui quali gravino ordinanze di interdizioni e divieti emessi dalle competenti autorità. L INOSSERVANZA DELLE NORME PARTICOLARI SOPRA INDICATE COMPORTERA AUTOMATICAMENTE LA RETROCESSIONE ALL ULTIMO POSTO DELLA CLASSIFICA DELLA GARA IN CORSO.
VIETATA LA PESCA DALLE SCOGLIERE E NEI PORTI.
I GIUDICI SI RISERVANO LA CONVALIDA DEL POSTO GARA.
Art. 11 - PULIZIA DEL CAMPO DI GARA
Durante e/o al termine della manifestazione i concorrenti hanno l obbligo di non abbandonare sul posto di gara, o gettare in acqua, rifiuti di qualsiasi genere e natura. Le spiagge debbono essere lasciate pulite da rifiuti di qualsiasi genere. Il negozio fornirà idonei contenitori per la raccolta finale di tutti i rifiuti che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana. E FATTO OBBLIGO RISPETTARE E TUTELARE LA NATURA, NONCHE' DENUNCIARE EVENTUALI COMPORTAMENTI SCORRETTI DA PARTE DEI CONCORRENTI O DI ALTRE PERSONE AVENTI ATTINENZA CON LA GARA. Eventuali infrazioni comporteranno la retrocessione del concorrente.
Art.12 - OPERAZIONI DI PESATURA
Le notizie riguardanti il luogo delle operazioni di pesatura saranno comunicate con apposito depliant. A tali operazioni, da compiersi a cura del Direttore di Gara o da personale da questi incaricato assisteranno il Giudice di Gara e rappresentanze dei concorrenti. Il pescato, esaurita questa operazione ed esauriti i termini per eventuali reclami, verrà riconsegnato al garista stesso che lo ha pescato.
La pesatura sarà effettuata al netto del sacchetto fornito dall Organizzazione.
Art.13 - SISTEMA DI PUNTEGGIO E CLASSIFICHE.
A tutte le prede valide saranno attribuiti 01 (uno) punti per grammo (es.100grammi = 100punti). La classifica generale sarà determinata dal punteggio conseguito dal partecipante individuale. A parità di punteggio prevarrà il maggior numero di prede valide, in caso di ulteriore parità si assegnerà al contendente avente la preda più grande. Al termine del trofeo la classifica assoluta sarà determinata peso del pescato valido conseguito nella prova.
A parità di peso prevarrà il maggior punteggio poi il numero di prede valide ed in caso di ulteriore parità vincerà la preda più grande.
Art.14 - PREMIAZIONI
In rapporto alle suddette classifiche saranno aggiudicati e consegnati i premi finali. I concorrenti che non si presenteranno a ritirare il premio assegnato, perderanno il diritto al premio stesso, che sarà incamerato dall'Organizzazione. Potranno non presenziare soltanto in caso di forza maggiore e se avranno preavvertito in tempo debito il Direttore di Gara e delegato altri al ritiro.
Art. 15 - UFFICIALI DI GARA:
Direttore di Gara: Sig. Todaro Riccardo
Giudici di gara: A cura del direttore
Segretario di Gara addetto alla pesatura: Sig. TEODORI Andrea
Art. 16 - RESPONSABILITA':
I partecipanti hanno l obbligo di adottare tutti quegli accorgimenti atti ad evitare danni alle persone e alle cose. Il negozio Organizzatore, gli Ufficiali di Gara e gli Ispettori, sono esonerati da ogni e qualsiasi responsabilità per danni o incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone o alle cose attinenti alla gara o a terzi.
ART. 17 - NORMA DI RINVIO:
In caso di condizioni marine-metereologiche particolarmente avverse, la gara verrà rinviata prima dell inizio della stessa

MULTIMEDIA
Todaro Sport

Via Odescalchi, 33 - Ladispoli
Tel. 06 99222757

Via Pietro Giannone, 8 - Roma
Tel. 06 39733313

Partita IVA 10410721004
© Todaro Sport 2020
All rights reserved