© Todaro Sport - 2020
il carrello è vuoto..

Campionati Italiani Surfcasting 2015

05/09/2015

pubblicato da: Marco Donzelli

Nelle Marche, precisamente in provincia di Ancona, il Monte Conero è l'unico tratto di costa rocciosa calcarea da Trieste al Gargano.
Il promontorio spezza il lineare e sabbioso litorale adriatico in due tratti con orientamento diverso, meritando per questa ragione l'appellativo di ''gomito d'Italia'', o più semplicemente ''il monte'', come lo chiamano gli anconetani. Questi dà il nome all'omonimo ''Parco regionale del Monte Conero''.

Il ''monte'' (che val la pena di ricordare costituisce, con quello del Gargano, il più importante promontorio italiano del versante Adriatico) ha le rupi marittime più maestose di tutta la costa orientale della penisola, approsimativamente 600 metri di altezza, conferendogli un aspetto unico ed imponente a chi osserva dal mare.

Il litorale roccioso si snoda per una cinquantina di chilometri, incominciando, da Nord, in prossimità del porto di Ancona, fino a Sud, nelle vicinanze del porto di Numana. Appena terminato quest'ultimo, si sviluppa la larga spiaggia di Marcelli, caratterizzata da rena di grana media dai riflessi dorati e dalle cristalline acque, battute dalle correnti nordiche, di ponente e libeccio, nonchè esposta a quelle provenienti da sud-sud-est ed est.

Dal 29 Ottobre al 1o del prossimo Novembre 2015, nelle spiagge limitrofe al Monte Conero, si sfideranno nelle fasi finali del 27° Campionato Italiano di surf casting maschile la bellezza di 200 pescatori, provenienti da tutto il Bel Paese.
La manifestazione verrà organizzata dalle società locali All Sport Fishing Club di Ancona e dalla Lega Navale Italiana sezione di Cupra Marittima.

Tutta la zona è già stata sotto le luci della ribalta negli ultimi quindici anni per avere ospitato gare mondiali, di Club Azzurro e di Campionato Italiano.
Per l'attesa edizione 2015 il campo gara sarà suddiviso in zone.
Si inizierà a nord, poco dopo il porto di Numana, in prossimità dello stabilimento ''Il Corallo'' e si terminerà a sud, prima della foce del fiume Musone, in prossimità del ristorante ''America on the beach''.

Parliamo di uno dei campi gara più pescosi d'Italia, se affrontato nei mesi giusti.
La sua morfologia si presenta con un fondale di tipo sabbioso, con un alto gradino di risacca e con profondità medio-alta.....tenendo presente che si sta parlando del Mare Adriatico. Si va infatti dai tre metri, appena dietro la battigia, ai 9-10 metri di profondità a dun centinaio di metri dalla stessa. La profondità diminuisce progressivamente verso la foce del fiume Musone.

La batimetria generale non presenta grandi variazioni, senza secche o buche troppo marcate; va comunque notato che dopo un importante gradone di risacca il fondale degrada dolcemente ed in maniera costante.

Le specie dominanti durante il giorno saranno aguglie, cefali, lecce stella, sugarelli, sgombri, tracine, mormore, triglie, gallinelle, sparli e orate, da insidiare pescando a beach legering a corta e media distanza; con l' imbrunire si cercherà la cattura di ombrine, saraghi, occhiate, boghe, gronghi, spigole, mormore e pesci serra.

Solitamente i pescatori in zona li cercano sempre in prima fascia cioè nei primi 50-60 metri, con qualche puntata oltre i cento metri per catturare occhiate e boghe.

Come esche saranno da prediligere gli anellidi, su tutti arenicola, coreano, americano, muriddu, saltarello, tremolina e l'immancabile sarda, essenziale a mare formato e per ricerca delle gallinelle di una certa taglia, anche a giorno.

La pesca sarà a medio-corta distanza e la fascia più redditizia sarà 0-50 metri da riva. Come parature, per i pesci di fondo verranno utilizzati il solito 3 x 100, o il 3 x 70, con trave piuttosto lungo, diciamo sui due metri o due metri e venti centimetri.

Per i pesci di galla, sono consigliati travi più lunghi (dai tre ai quattro metri) sempre con tre snodi: 3 x 120 o 3 x 150 con trave da tre a quattro metri.

Sulle stesse spiagge che ospiteranno il Campionato Italiano, ma prima, il 10 ottobre 2015, si terrà un trofeo amatoriale a cui tutti i tesserati possono partecipare: il Trofeo del ''Conero memorial Angelo Ceroni'' organizzato dalla All Sport Fishing Club.
Si arriva alla terza edizione e ci si aspettano ancora maggiori presenze, rispetto alle scorse due edizioni. La gara è a coppie, con due canne a testa, in unica manche di cinque ore, dalle 17:00 alle 22:00.
Ad ogni preda catturata, che rientri nelle misure minime Fipsas, verrà attribuito un bonus di 50 punti più 1 punto al grammo.

La scorsa edizione è stata da record di pescato, con la media di 33 prede valide a box. Andate numerosi al Conero per sfidare i detentori del titolo, la coppia composta da Remo Bracci e Alberto Campagna della società Asd Pescamania di Roma (li vediamo in foto) che, con 59 prede valide per 7.840 punti, si erano aggiudicati il trofeo 2014.

Sarà l'occasione per omaggiare una persona, Angelo Ceroni, che ha dato tanto e tutto a questa disciplina, ma anche e semplicemente per divertirsi e stare tra amici.

Per ogni informazione e per iscriversi possiamo contattare Tommaso Reni via mail a tommasoreni@yahoo.it o al 392.92.45.326 (+393929245326) entro il 7 di ottobre 2015, termine ultimo.

MULTIMEDIA
Todaro Sport

Via Odescalchi, 33 - Ladispoli
Tel. 06 99222757

Via Pietro Giannone, 8 - Roma
Tel. 06 39733313

Partita IVA 10410721004
© Todaro Sport 2020
All rights reserved