© Todaro Sport - 2020
il carrello è vuoto..

Matteo Rocco - I Piombi

26/10/2015

pubblicato da: Marco Donzelli

Saper utilizzare i piombi significa conoscere l' equilibrio tra canna e lenza ma anche avere una marcia in più per interpretare la tenuta. Piombare una lenza è facile, bisogna saper valutare una serie di circostanze che possono determinare il successo della battuta di pesca. Con un' attenta osservazione del mare, in particolar modo del profilo batimetrico, della direzione e della forza della corrente. Quindi ci si accerta della presenza o meno di alghe in sospensione. Qualche lancio di ricognizione può essere utile. Vediamo di chiarire i motivi per cui e esistono varie forme di zavorre.
Conoscere anche quelli da pesca
Prima di tutto il peso del piombo deve rientrare nel range di potenza dichiarato dalla fabbrica e stampigliato sulla canna. La forma che riterremmo opportuno di utilizzare sarà scelta in relazione allo sfruttamento delle condizioni del vento e della tenuta, affinchè si possa sfruttare al meglio il lancio e la presa sul fondo. I modelli in commercio sono tanti ed è opportuno conoscerli, sceglierli e utilizzarli, altrimenti porteremo dietro solo del peso inutile. Il piombo con il profilo affusolato e due alette poste sui fianchi (tipo il Roccobomb o Spike Sinker) sono nati per essere utilizzati con il mare calmo o poco mosso. Le caratteristiche aero idrodinamiche consentono di aumentare la portanza durante la gittata, quindi il planaggio, specialmente con il vento contrario. Si solleva dal fondo durante il recupero in maniera di evitare ostacoli sul letto sabbioso. Tali caratteristiche lo rendono particolarmente adatto sui fondi misti a roccia o dove necessità d' evitare tappeti di alghe o qualsiasi ostacolo ne impedisca il recupero.
Quando le condizioni del mare sono tali da compromettere l' azione di pesca si ricorre spesso al cono. Il cono è un piombo che si presta alla forte tenuta e richiede un' attrezzatura calibrata a causa della resistenza che esercita durante il recupero. E' senz' altro quello che più di altri si adatta al surfcasting quando di vero surfcasting si tratta. Un altro piombo a forte tenuta è la piramide che, rispetto al cono, rimane più statica anche nei fondi duri. Infine, l' estremo rimedio della tenuta è lo Spike. Si tratta di un piombo che solitamente ha una forma affusolata su cui vengono applicati quattro aculei a forma d' ancora. Essi possono essere mobili o fissi. Questo ritrovato, una volta sul fondo, si ancora sulla sabbia e vi rimane statico. La forza antagonista degli aculei normalmente è fissata intorno al chilogrammo di trazione, dopo di chè, si ribaltano nella parte opposta e liberano la presa. La differenza delle varie forme è sottoposta a legge fisica: tenuta, velocità e distanza possono andare anche d' accordo se una forma cede ad un' altra una parte di se stessa fino al raggiungimento il giusto compromesso.
Da considerare che lo spostamento dell' aria agisce principalmente sul filo trainato e in minima parte sul piombo. In condizioni di vento laterale noteremo una deriva da parte del piombo poichè il filo trainato agisce come una vela quindi, rispetto la direzione di partenza del piombo, avremmo uno spostamento di direzione all' arrivo.
Nella condizione di vento forte alle spalle, il lancio sarà favorito affinchè l' angolo di proiezione sarà abbassato di qualche grado, altrimenti il traino del filo avverrà con l' effetto del collo d' oca e la perdita di diversi metri. La stessa cosa, ma contraria, avverrà con il vento frontale.
Tecnici
Sono considerati piombi tecnici tutti quelli a profilo affusolato aventi un rapporto lunghezza larghezza pari a 3:1 che abbiano caratteristiche di volo tali di ottenere una parabola di lancio molto allungata. Vista la caratteristica peculiare, essi vanno lanciati esclusivamente con uno stacco secco e preciso, senza angoli d incidenza rispetto la traiettoria prefissata. Questa tipologia di piombi è nata per le gare di lancio e si addice a tutti i pescatori che abbiano almeno alcune cognizioni tecniche del lancio. Venendo mancare quest' elementi la probabilità di ottenere buoni risultati viene a scarseggiare e sicuramente il piombo oscillerà e perderà svariati metri. Sono piombi realizzati per ottenere distanza e non per la tenuta su fondo, almeno se non sono provvisti di un avantreno Spike.
Forma aerodinamica studiata per il lancio tecnico
Semitecnici
A differenza di quelli tecnici sono più corti e apprezzati dai pescatori sportivi, per il fatto che volano bene in ogni situazione. Il rapporto lunghezza larghezza, in questo caso, è di 3:2 e sono realizzati con protuberanze o cavità atte a fare presa sul fondo sabbioso. Questa caratteristica penalizza la distanza ma diventa determinante in altre situazioni. Alcune forme sono utilizzate anche per sondare il fondale e riconoscere il punto in cui l' esca deve lavorare, su una buca o una secca.
Sportivi
Di questa categoria fanno parte tutte quelle forme a palla, pera, saponetta e oliva, sempre valide quando non serve la distanza. Usati anche come piombi a perdere per il prezzo economico.
Scritto per pescasurfcasting da Matteo Rocco

MULTIMEDIA
Todaro Sport

Via Odescalchi, 33 - Ladispoli
Tel. 06 99222757

Via Pietro Giannone, 8 - Roma
Tel. 06 39733313

Partita IVA 10410721004
© Todaro Sport 2020
All rights reserved